SERIE B MASCHILE: Spezia – Prato 19-20

Prato corsaro fa sua l’ultima di campionato in quel di La Spezia.

In una gara avvincente giocata punto a punto sino all’ultimo minuto, i ragazzi di Coach Alunno sono stati bravi stavolta a mantenere grinta e concentrazione sino alla fine in un campo assai difficile, non tanto per il livello tecnico, quanto per le consuete intemperanze di un pubblico facinoroso, poco competente e anche poco sportivo che sin dall’inizio non esita ad offendere giocatori e panchina, a sputare e a gettare dalle tribune acqua e varie altre cose.
Speriamo almeno che l’albitro abbia visto, sentito e refertato questi comportamenti che purtroppo in quel campo sono sistematici.

Il copione della partita ha visto un super Turini che ha chiuso letteralmente la saracinesca della porta giocando forse la più bella partita della stagione, con il solito Prato un po arruffone e un po sciupone che non riesce ad approfittare di questa prestazione e non prende il largo.

Ma ieri i ragazzi pratesi come si diceva erano determinati a vincerla questa partita e quindi sono rimasti concentrati sino in fondo, quando all’ultimo secondo dell’ultimo minuto il Pivot Paluello si conquistava un rigore che Geraci, forse all’ultima gara agonistica, realizzava dando al Prato la meritata Vittoria.

Risultato finale: Spezia 19 – Prato 20

Tabellino della Gara:
SIMONI E PUKRI : 5
MORO E COLO’ : 3
BIANCALANI : 2
FREDIANI E GERACI: 1

Trattandosi dell’ultima partita una citazione va fatta però anche per tutti gli altri giocatori, della squadra, per Biacalani autore di un ottima prestazione difensiva, per Simoni Kristjan che sin dal suo ritorno in squadra è risultato un elemento determinante, per Aldo Pukri autore sempre di prestazioni ‘fisiche’ e di spessore, per l’affidabilie e guizzante Nicotra, per Luca Moro, giocatore/allenatore esperto e solido, per il Centrale Colò, l’uomo d’ordine di questa squadra, per Frediani sempre pronto a piazzare la sua ‘maledetta’ da angolo zero ed anche per i ‘ragazzi’ della panchina come Cani e Pianigiani, che giocano poco, ma che con la loro disponibilità e il loro tifo caloroso rappresentano anch’essi un elemento importante della squadra.

Per Aldo Miola detto il ‘vecio’, anche lui forse all’ultima gara agonistica, un vero amante di questo sport che alla sua veneranda età, è sempre presente dando un prezioso contributo di esperienza. Un vero esempio per i più giovani. Un ringraziamento anche a tutti gli altri componenti della rosa, Mahdi, Modolo, Messina Emiljan Simoni e Archidiacono, ieri non presenti per vari motivi ma che comunque hanno rappresentato e rappresentano una parte importante di questa squadra.

Iinfine permettetemi un ringraziamento particolare a Coach Alunno, che in questi due anni si è messo al servizio del progetto sportivo di questa serie B, che ha portato avanti con le migliori competenze a sua disposizione, con passione e dedizione alla squadra e alla Società.

Giampiero Colò